Sentieri della Grande Guerra del Piccolo Lagazuoi


Dal Passo Falzarego, le gallerie della Grande Guerra portano in cima al Piccolo Lagazuoi, tra incantevoli paesaggi ed emozioni storiche.

Gallerie del Lagazuoi - foto©GabriellaBerlanda
Gallerie del Lagazuoi - foto©GabriellaBerlanda

Per percorrere le gallerie della Grande Guerra del Piccolo Lagazuoi sono indispensabili caschetto e luce frontale, noleggiabili presso il parcheggio della funivia del Lagazuoi al Passo Falzarego (2105 mt), da cui lasciandosi la stazione alle spalle la stazione a valle, si imbocca il largo sentiero n° 402 fino a trovare l’indicazione per le gallerie. Qui si svolta a sinistra e si sale fino all’imbocco delle gallerie che a gradoni portano alla cima del Lagazuoi percorrendo gli avamposti italiani, tra fenditure nella roccia che permettono di affacciarsi ad ammirare il paesaggio e storici ricordi di una tragica guerra. Volendo si può fare una deviazione a sinistra per percorrere la storica Cengia Martini che porta alle postazioni di comando dell’esercito italiano. Al termine delle gallerie si esce su una piccola cresta esposta, chiamata l’Anticima, da cui si imboccano le trincee che conducono fino a Rifugio Lagazuoi (2752 mt).

Per il rientro si può scegliere tra tre itinerari: il Kaiserjäger (il sentiero dell’esercito austriaco), il Vallone del Lagazuoi e sentiero 401.

  • Kaiserjäger: è un percorso abbastanza esposto e difficile, per il quale è consigliabile il kit da ferrata. Si percorre la cresta dietro il Rifugio Lagazuoi seguendo le indicazioni “Kaiserjäger”, poi il sentiero inizia a scendere con scale e tratti attrezzati lungo i quali si trovano gli avamposti austriaci, fino a giungere alla cengia con cavo metallico che porta su un ponte sospeso, dopo il quale il sentiero si fa meno difficile e con dei tornanti ghiaiosi riconduce al punto di partenza
  • Vallone del Lagazuoi: è una lunghissima ma facile discesa lungo il vallone che dal Rifugio Lagazuoi porta alla Capanna Alpina immersi tra le vette dolomitiche delle Tofane e Lagazuoi. All’inizio si segue il segnavia n° 401, che alla Forcella Lagazuoi si divide e prosegue a sinistra con il segnavia n° 20. Scendendo si trova sulla destra il Lago di Lagacio, poi il Rifugio Scotoni, fino ad arrivare alla Capanna Alpina (1720 mt). Da qui si può usufruire dei taxi o raggiungere la statale con il sentiero 11 dove prendere il bus per tornare al parcheggio del Falzarego.
  • Sentiero 401: è il rientro più facile e veloce, dal Rifugio Lagazuoi si prende questo sentiero fino alla Forcella Travenanzes, da cui si prende il segnavia 402 fino al passo Falzarego

(testo Gabriella Berlanda)