Rifugio Cesare Ponti - Val Preda Rossa (SO)


Il Rifugio C. Ponti si trova in Val Preda Rossa una delle tre valli in cui si divide la Val Masino, sorge proprio ai piedi del Monte Disgrazia

Rifugio Cesare Ponti
Rifugio Cesare Ponti

Il Rifugio C. Ponti si trova in Val Preda Rossa una delle tre valli in cui si divide la Val Masino, sorge proprio ai piedi del Monte Disgrazia la cima che coi suoi 3678 metri è la cima più alta della Val Masino. La Val Preda Rossa si raggiunge da Filorera (787 mtslm) un paese della Val Masino, dove si lascia la strada principale e si imbocca una strada che si diparte a destra e attraversa il fiume si procede su questa strada asfaltata costruita dall' ENEL in previsione della costruzione di una diga.

La strada sale lungo la Valle Sasso Bisolo si continua sulla strada che ad un tratto svolta a destra e diventa sterrata e dissestata dopo alcuni tornanti e una galleria ci ritroviamo ancora sulla vecchia strada asfaltata e si raggiunge il Rifugio Scotti e si prosegue dritti fino a sbucare in Val Preda Rossa (1960mtslm) dove si posteggia.

Ci si trova immersi in un paesaggio himalayano, si segue una sterrata in un ampio pianoro acquitrinoso per poi spostarsi sul versante di sinistra seguendo il sentiero. Dopo una breve salita si trova un secondo pianoro che percorriamo seguendo i segnavia rossi e bianchi e salendo in poco tempo raggiungiamo il Rifugio Ponti (2559 mtslm).

La vista è semplicemente mozzafiato sul ghiacciaio e il Monte Disgrazia.

Volendo si può salire a piedi già dal paese di Filorera seguendo delle tracce che tagliano i tornanti della strada.

Dislivello da Preda Rossa 600 mt, tempo circa 2 ore, difficoltà E.

Dislivello da Filorera 1772 mt.

Attenzione durante la discesa a non lasciarsi distogliere dall'itinerario seguito in salita, sono presenti tracce che non portano da nessuna parte.

(testo Marco Codazzi)