Jof di Montasio


Il Jof di Montasio è la più alta vetta del Giulie Occidentali, raggiungibile dai Piani di Montasio di Sella Nevea e che richiede una buona preparazione e attrezzatura da ferrata.

jof di montasio
jof di montasio

Da Sella Nevea, raggiunti i parcheggi dei Piani di Montasio si imbocca il sentiero 622 che conduce al Rifugio Di Brazzà (1660metri) da dove parte il sentiero per la Cima di Terrarossa che rimarrà alla nostra destra. Da qui si prosegue lungo la visibile traccia a sinista, ponendo molta attenzione al bivio dove un piccolo cartello indica il sentiero Leva e Jof di Montasio.
 In leggera pendenza si attraversano i piani fino ad arrivare ai piedi della Forca dei Disteis, da cui si sale a  zigzag fino a raggiungere la forca dove si prosegue a destra attraversando il ghiaione fino a raggiungere le prime rocce dov'è posta una piccola lapide in pietra. Da questo punto si inizia a salire lungo un percorso che, in alcuni tratti, presenta cavi metallici per aiutarsi nella salita e che porta all'attacco del Sentiero Augusto ed Elenita Leva. Qui bisogna prestare attenzione ai segnavia che sono piuttosto scarsi.
Raggiunto l'attacco del sentiero Leva si vede chiaramente dipinta su di una roccia la freccia indicante la via per la scala Pipan, si risalito un breve canalone e successivamente si attraversa un ripido ghiaione per poi proseguire in salita per qualche metro fino all'attacco della scala che, nei primi metri, fa superare superare uno spuntone roccioso grazie a gradini metallici fissi nella roccia per poi proseguire con una scala vera e propria costituita da due grossi cavi metallici dove sono saldamente ancorati i gradini e una corda parallela alla scala per aassicurarsi. Alla fine della Pipan le corde fisse aiutano a salire fino a raggiungere la cresta che conduce alla cima con dei sali e scendi.
Lungo la cresta è necessario prestare attenzione in quanto in alcuni tratti il sentiero è sdrucciolevole e scivoloso , e presenta alcuni passaggi esposti. 

Se non si vuole salire la Pipan, si può raggiungere la cima seguendo la traccia a destra che si trova poco prima dell'attacco della scala salendo la Forca Verde.