Castelsantangelo sul Nera


Nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini un itinerario da Castelsantangelo sul Nera alle Sorgenti del Nera

Castelsantangelo sul Nera - foto©LucianoBrandimarti
Castelsantangelo sul Nera - foto©LucianoBrandimarti

DESCRIZIONE: Da Castelsantangelo sul Nera, si sale per le vie del paese e si arriva alla Torre, qui si intercetta la traccia di sentiero con evidenti muri a secco che proteggevano il sentiero e contenevano il terreno per non farlo franare. Si prosegue lungo la traccia in direzione SE, si supera l’ampio Vallone, Fosso di San Chiodo  “nel suo interno, c’è la più grande riserva d’acqua del Nera.
Che è stata, appunto, intercettata con una opera di captazione in bassa valle, e alimenta l’acquedotto del NERA”, proseguendo sempre in falso piano si arriva a Macchie, da Macchie si scende a Vallinfante e alla Sorgente del Nera.
“Idicazione Sorgente NERA con area Pic-Nic”. In realtà il fiume Nera si forma da tutte le numerose sorgenti del Bacino circostante. Dalla Sorgente del Nera si torna per strada a Castelsantangelo.

NOTE : Itinerario interessante dal punto di vista Antropologico. Vecchio sentiero che serviva agli abitanti  per salire sui Prati-Pascolo e sul Bosco e per comunicare con le varie Frazioni. Lasciato al completo abbandono. Il Parco dovrebbe ripristinarlo per dare la possibilità di accesso a queste realtà. Invece di vietare, l’uso del territorio.

PS: Dalla località Vallinfante; si può salire per uno stradone alla Cascata del Pisciatore. Calcolare 1,50 in più AR.

Dislivello: 500m circa
Difficoltà:  T - E
Tempo: 5,00 ore = Segnaletica Assente.

(testo Luciano Brandimarti)