Valle Isarco … tra sapori e percorsi


Grazie a Eisacktal/Valle Isarco ho avuto modo di vivere 4 fantastici giorni alla scoperta dei percorsi e sapori di questa splendida valle.

Odle, Val di Funes
Odle, Val di Funes

Questo mio viaggio in Valle Isarco è stato una continua sorpresa tra luoghi meravigliosi, sapori genuini, arte e storia. Lungo il viaggio di andata ho fatto una breve deviazione al Santuario di Pietralba, mia tappa annuale; per poi dirigermi a Villandro dove ho alloggiato all’Hotel Hubertus.
All’arrivo sono rimasta subito colpita dall’ambiente curato e dall’accoglienza calorosa … dopo essermi sistemata nella comoda e luminosa stanza con splendida vista sulle Dolomiti e sulla valle, mi sono concessa un momento di relax tra piscina, idromassaggio, sauna e bagno turco. Questo centro benessere è poi diventato la mia meta fissa al rientro dalle giornate di visite. Un’altra sorpresa è stata l’ottima cena composta da un ricco e vario buffet e da tre portate a base di piatti nazionali e tradizionali, servita nella bellissima veranda con vista sulla valle e sulle montagne.

Il giorno successivo l’ho dedicato ad una semplice, ma spettacolare escursione in Val di Funes, ai piedi delle magiche Odle … il Sentiero Adolf Munkel che si snoda in falsopiano dalla Malga Zennes fino alla Malga Geisleralm dove ho vissuto un’esperienza culinaria sublime assaporando i loro tipici piatti realizzati con genuini prodotti propri e locali, presentati in modo artistico e fantasioso … il tutto al cospetto delle Odle.

Il secondo giorno, con tempo uggioso, l’ho dedicato alla visita guidata della Miniera di Monteneve a Masseria in Val Ridanna … un tuffo nella vita dei minatori, grazie alla ricostruzione fedele di questo duro lavoro, ricreato seguendo il percorso storico della miniera dalla sua apertura alla cessazione dell’attività.

Ed eccomi all’ultimo giorno in cui ho visitato l’Abbazia di Novacella a Bressanone ed il Forte di Fortezza prima di incontrare Hannes e Bettina, responsabili di Eisacktal / Valle Isarco, in merito ai quali ho potuto vivere questo indimenticabile viaggio. Dopo i convenevoli nel loro ufficio, mi hanno invita a pranzo al Ristorante Oste Scuro in centro a Bressanone, un locale storico e caratteristico dove gustare l’eccellenza della cucina tipica locale: piatti curati realizzati esclusivamente con prodotti del territorio, che uniscono modernità e tradizione in un’armonia di sapori d’eccezione, il tutto accompagnato da vini locali d’alta qualità.

Rientrata in Hotel, un ultimo giro nel centro benessere, la cena in hotel, il riposo notturno e, dopo l’abbondante e varia colazione … i saluti ed il rientro verso casa con la promessa di tornare presto per continuare la scoperta di questi incantevoli luoghi che mi sono rimasti nel cuore.

(testo Gabriella Berlanda)