Strade di Servizio in Montagna, Brutte ma Utili


Secondo i puristi "in montagna si va solo a piedi" ... senza però tenere in considerazione che lassù c'è chi vive e lavora quotidianamente e che ha bisogno delle strade di servizio

Rifugio Biella
Rifugio Biella

Le Strade di Servizio in montagna coprono differenti ruoli: approvvigionamento dei rifugi e malghe, uso per i soccorsi, tagliafuoco e lavori di manutenzione. Nonostante la loro utilità, però, sono spesso contestate dai puristi della montagna che le vedono esclusivamente come una rovina del luogo o un'agevolazione per "scansafatiche", perchè dicono "in montagna si va solo a piedi" dimenticandosi, però che lassù c'è anche chi lavora al servizio del turista o negli alpeggi.

Queste strade, per brutte che siano, vengono usate dai rifugisti per semplificare il trasporto dei viveri per il rifugio in modo da dare un miglior servizio al turista che è sempre più esigente, così come servono per un rapido trasporto a valle in caso di malesseri o infortuni. 
Un servizio analogo viene dato alle malghe: i pastori raggiungono più rapidamente il posto dove passano interi mesi di lavoro, permettendogli spostamenti più rapidi e meno faticosi nel trasporto di materiali.
Spesso le strade vengono usate anche dai soccorritori per raggiungere più agevolmente gli infortunati, velocizzando l'intervento ed il trasporto a valle.
Ed infine, ma non per ultimo, pensiamo a chi ha problemi motori ... dandogli la possibilità di essere portato in rifugio, può godere di paesaggi che diversamente gli sarebbero preclusi.

Non limitiamoci solo al fattore estetico, alla montagna vista dal turista ... ma pensiamo anche all'utilità per chi vive e lavora in un ambiente di per sè difficile.

(testo Gabriella Berlanda)