Non Toccate i Cuccioli di Animali Selvatici … Li Condannate a Morte


I cuccioli di animali selvatici lasciati nei prati, non sono abbandonati, sono solo nascosti … se li toccate la madre non li riconoscerà più e non li allatterà

capriolo
capriolo

Con l’arrivo della primavera, cresce il numero di escursionisti che frequentano boschi e prati, luoghi in cui si trovano spesso i cuccioli di capriolo, daino e cervo appena nati, adagiati soli, nascosti dalla vegetazione di campi, radure o boschi. Per proteggerli, infatti le femmine di questi animali, non stanno vicine ai loro cuccioli perché la loro presenza potrebbe richiamare i predatori, ma vanno ad allattarli prevalentemente durante la sera e nella notte.

Per questo, se trovate questi cuccioli in boschi e campagne NON toccateli, NON accarezzateli, NON raccoglieteli mai. Apparentemente possono sembrare abbandonati, ma così non è … basta una sola carezza ad imprimere l’odore umano al cucciolo che poi non sarà più riconosciuto dalla madre che non lo allatterà più. Così il cucciolo sarà destinato a morte certa.

Se il cucciolo sembra ferito o in difficoltà, prima di toccarli si consiglia di rivolgersi alle autorità locali che provvederanno a dare tutte le informazioni per la salvaguardia dei cuccioli.

(testo Gabriella Berlanda)