Moschettoni ... a Ognuno il Suo Uso


I moschettoni, agli inesperti, possono sembrare tutti uguali, ma ce ne sono di vari tipi e forme, ognuno studiato per un uso specifico

moschettoni - foto©MarcoCodazzi
moschettoni - foto©MarcoCodazzi

Chi pratica alpinismo, arrampicata o ferratismo conosce bene l’uso dei moschettoni, in commercio ce ne sono di svariate forme e dimensioni ognuno studiato e utilizzato per scopi diversi. Qualsiasi moschettone che sia omologato UIAA può essere utilizzato, ma utilizzare il moschettone dalla forma giusta permette di effettuare le manovre in modo più efficace,  rapido ed in maggior sicurezza. I moschettoni si differenziano per forma, i principali e più diffusi sono:

  • Moschettoni a D simmetrici: hanno forma simmetrica, che consente lo scorrimento della corda vicino alla spina del moschettone. Ciò garantisce una maggior tenuta ai carichi più elevata, rispetto agli altri tipi di moschettoni. L'apertura della leva, seppure maggiore di quella dei moschettoni ovili, risulta essere limitata. Questi moschettoni possono essere utilizzati per qualsiasi esigenza grazie alla loro resistenza ai carichi nelle soste.
  • Moschettoni a D asimmetrici: hanno la parte superiore più ampia, quindi una maggiore apertura della leva. Essi sono adatti all’utilizzo come rinvii, poiché la loro forma permette di mantenere la corretta posizione della fettuccia ed un facile moschettonaggio alle protezioni (chiodi,spit, nats o friend). Hanno inoltre un'elevata tenuta di carico: con la leva chiusa la forza di carico si trasmette sulla “spina” del moschettone che ha una tenuta molto elevata.
  • Moschettoni a Pera o HMS: hanno una forma che consente di avere un ampia apertura della leva, un buono spazio per lo scorrere della corda e per l’inserimento del nodo mezzo barcaiolo durante una sosta e/o l’inserimento di più corde o dispositivi di sicurezza. Solitamente vengono preferiti quelli con chiusura automatica, a baionetta o a ghiera che ne impedisce l’apertura accidentale e garantisce una buona tenuta di carico. Questi moschettoni sono ideali per l’assicurazione alle soste e per le ferrate.
  • Moschettoni Ovali: hanno la forma più classica essendo stati i primi ad essere fabbricati. Grazie alla loro forma sotto carico la forza viene distribuita equamente sui lati del moschettone, hanno il vantaggio di ruotare facilmente se non sono sotto carico e di essere stabili se sottoposti a carico. Essi sono ideali per raggruppare nats e friend, o per essere usati per l'inserimento di corde fisse o carrucole. Inoltre sono ideali come moschettoni di frenata in fase di recupero o di calata, ma per contro hanno una minore apertura della leva.

Nella scelta dei moschettoni, oltre a conoscerne le caratteristiche ed impieghi, di fondamentale importanza è verificare che siano omologati UIAA.

Non dimenticate, però, che solo l’esperienza e l’uso insegna a ricavare il meglio dalla propria attrezzatura e alla scelta della più indicata alla situazione ... e ora ... buona montagna a tutti.

(testo Gabriella Berlanda e Marco Codazzi)