Una poesia di Sandro Barlettai sull'inverno, per farci sognare

Cammino lungo il fiume,
osservo le tue vette
sfiorate da carezza
di vento, di respiro.

La neve tutto attorno,
mi chiama al suo silenzio,
e il volo del rapace
risveglia il mio stupore.

Come vorrei lassù
portare la mia mente,
aprire la mia bocca
ed ingoiare il freddo.

 Lei come te accende il desiderio
e poi lo placa raggiunta che hai la cima,
lei come te mi tiene compagnia
compagna e amore della vita intera.

(autore poesia e foto ©Sandro Barlettai)