ICE ... In Case of Emergency


Tutti hanno sempre con sè il cellulare, ma ... in caso di incidente, i soccorritori non sanno mai chi contattare, da qui nasce l'idea del "programma ICE"

ICE - In Case of Emergency
ICE - In Case of Emergency

La sigla internazionale ICE che significa "In Case of Emergency" (In Caso d'Emergenza) è nata con lo scopo di permettere ai primi soccorsi, identificata la persona soccorsa, di contattare i suoi parenti prossimi per ottenere informazioni mediche.
Il consiglio è di tenere nella rubrica del proprio cellulare (ma anche nel documento d'identità, nell'agenda, ecc) il numero da contattare registrandolo sotto il nome ICE seguito dal nome della persona e il legame. Ideale è indicare più numeri da chiamare e anteporre alla sigla ICE un numero, ad esempio: 1.ICE marito/moglie, 2.ICE fratello/sorella, 3.ICE ecc ... questo perchè il numero posto davanti al nome fa sì che sia all'inizio della rubrica.

In tal modo i soccorritori possono contattare subito la prima persona rintracciabile informandola dell'accaduto e dove vi trovate; possono così chiedere informazioni sul nostro stato di salute, eventuali patologie ed allergie, ecc.
Oltre ad inserire i numeri ICE nella rubrica del cellulare, non deve mai mancare un foglio con l'elenco di questi contatti accanto al documento di identità, riportando anche informazioni mediche su di noi soprattutto se abbiamo delle caratteristiche che rendono necessaria un'attenzione particolare a livello sanitario.
Questo perchè il cellulare potrebbe essere inutilizzabile per vari motivi.

Personalmente la trovo un'ottima e utilissima idea, facile da attuare, comoda e risolutiva, poichè soccorritori sono portati a consultare la rubrica del cellulare alla ricerca di un contatto utile per dare e ricevere informazioni sulla persona soccorsa.

Non resta che applicare questo accorgimento e ... diffondere la notizia.

(testo Gabriella Berlanda)