Elisoccorso a Pagamento


Far pagare un ticket per l’intervento dell’elisoccorso è un’idea che sta prendendo piede in molte regioni d’Italia.

Elisoccorso
Elisoccorso

L'Elisoccorso è la risposta più efficace per interventi sul luogo dell'eventuale incidente, portando un èquipe sanitaria specializzata, in grado di fornire il soccorso vitale, sia sul luogo dell'accaduto, sia in volo, durante il trasporto presso l'ospedale più idoneo. Viene spesso usato anche d’appoggio al Soccorso Alpino, in zone particolarmente impervie dove un intervento tempestivo a terra sarebbe problematico.

Il problema sono le "false emergenze" che costituisco un dispendio di energie e risorse evitabile per gli uomini del Soccorso Alpino, che per recuperare gli alpinisti in difficoltà affrontano situazioni pericolose. Sempre più spesso, infatti, gli escursionisti superano i loro limiti trovandosi in grosse difficoltà per errori di valutazione, trovandosi a dover chiamare i soccorritori, semplicemente perché non sono più in grado né di procedere, né di retrocedere.

Da qui l’idea di far pagare l’intervento dell’elisoccorso in determinate situazioni. Il soccorso non si paga quando l’intervento è disposto dalla Centrale Operativa Locale e si svolge in condizioni di estrema urgenza/emergenza. Le condizioni cliniche del paziente non consentono il trasporto con altri mezzi, ed esso è seguito da ricovero ospedaliero o da accertamenti presso il Pronto Soccorso e quando il trasporto è diretto all’ospedale competente. Il soccorso si paga, invece, quando viene richiesto perché ci si mette in difficoltà trovandosi nell’incapacità di procedere e di retrocedere e/o quando dai successivi accertamenti clinici non risultino condizioni di emergenza-urgenza o se l’utente ha riferito una situazione diversa da quella reale al fine di ottenere l’invio dell’elisoccorso.

L’idea di base nel far pagare i soccorsi in montagna, parte dalla loro onerosità sia dal punto di vista economico, che dal punto di vista umano per il rischio che corrono i soccorritori e del tempo impiegato per ogni singolo intervento, nonchè dalla difficoltà oggettiva che il personale incontra nelle operazioni di recupero.

(testo Gabriella Berlanda)